Regolamento affisso

 REGOLAMENTO AFFISSO IKF – WKU

 

  1. Il soggetto che chiede la concessione dell’affisso Ikf – Wku:
    1. Dovrà essere proprietario di almeno due fattrici della stessa razza;
    2. Deve aver iscritto nel libro genealogico Ikf – Wku almeno due cucciolate
    3. della medesima razza
    4. Di non avere procedimenti giudiziari in atto riguardanti l’attività di allevamento svolta ed il commercio dei cani;
    5. Di essere residente in Italia;
    6. Di aver effettuato il deposito del campione biologico (DNA) e di aver eseguito correttamente tutti gli esami specifici per la tutela della Razza.
    7. Deve aver letto e sottoscritto il codice etico dell’allevatore di cani.

 

  1. Il consiglio direttivo ikf – wku ha facoltà di poter decidere se rilasciare o rifiutare la concessione di un affisso o di poter richiedere la sostituzione del nome scelto dal richiedente. La denominazione dell’affisso non può essere alterata dopo il rilascio. L’affisso può essere utilizzato per altre razze purché abbia lo stesso proprietario ed allevati dallo stesso.

 

  1. E’ facoltà del Consiglio Direttivo Ikf – Wku sospendere o vietare l’uso dell’affisso, in precedenza rilasciato, con motivazione scritta e comunicata alle Commissioni disciplinari e alla sede centrale Wku.

 

  1. E’ assolutamente vietato utilizzare un affisso non autorizzato dal Consiglio Direttivo Ikf – Wku. Il soggetto richiedente ha facoltà di chiedere un solo affisso. In caso di decesso del proprietario dell’affisso o estinzione dell’allevamento la concessione decade e può essere concesso solo ed esclusivamente ad eredi designati nel testamento. Nel caso di più eredi, il Consiglio Direttivo potrà decidere la titolarità ad uno di essi, previa rinuncia degli altri eredi.

 

  1. La concessione d’uso di un affisso Italian Kennel Federation – WKU per il proprio allevamento di cani della medesima razza userà un codice identificativo ad esso assegnato.

 

  1. La domanda per la concessione dell’affisso sarà presentata compilando il modulo specifico, compilato in ogni suo punto e allegando la documentazione richiesta, verrà poi, inoltrato presso la segreteria IKF tramite mail (segreteriaikf@gmail.com)

 

  1. Se la richiesta di concessione affisso è fatta da più soggetti, è necessario comunicare un unico firmatario legittimato a tutte le pratiche. Qualsiasi cambiamento verrà comunicato alla segreteria tramite mail.

 

  1. Il richiedente, avuta la concessione di affisso, può chiedere di associare all’allevamento un parente, coniuge o convivente o parente affine di primo grado, di maggiore età e di nazionalità italiana (presentando le documentazioni che ne attestino le qualità richieste)

 

  1. Tutti gli affissi con sede legale estera e appartenenti al libro genealogico Wku conservano il loro affisso d’origine. E’ vietato attribuire un affisso ad un cane proveniente da un altro allevamento.

 

  1. L’unico affisso che può avere il cane è quello del proprietario della fattrice registrato dopo la monta nel libro genealogico.

 

  1. Se la fattrice dovesse essere venduta prima della nascita del parto, tutti i cuccioli possono essere registrati con l’affisso del nuovo proprietario, (tutto sottoscritto in una dichiarazione firmata da acquirente e venditore).

 

 

IL CONSIGLIO DIRETTIVO

—————————————-

 

 

 I.K.F. ITALIAN KENNEL FEDERATION

Sede Legale: Via Antonio cinque, 82 80131 Napoli – Succursale:  Via Antonio D’antona, 44 Napoli 80100  tel./fax:081/0482044 Cel.: 351/8431384 –  366/8952466